La Storia della Carta

La Storia della Carta Europea di San Gimignano ha inizio durante la seconda edizione di Circomondo (a San Gimignano nel 2015), il festival internazionale di circo sociale organizzato da Carretera Central.

In questi tre anni la Carta ha iniziato un lungo cammino per ottenere sostegno e consenso sia in Italia che in Europa, un percorso che punta alla realizzazione di questo ambizioso progetto.
Qui si possono quindi trovare (in un percorso a ritroso) tutte le tappe di questa carovana.


Festa della Toscana (San Gimignano, 30 Novembre 2017)

La Carta Europea di San Gimignano è tornata nella città che l’ha vista nascere in occasione della Festa della Toscana. La Carta è stata protagonista di un workshop con i suoi partner durante il quale si è parlato della storia, degli sviluppi e dei progetti futuri del progetto stesso. La Carta, rappresentata da Adriano Scarpelli, presidente di Carretera Central, ha inoltre partecipato al Consiglio Comunale aperto del Comune di San Gimignano, durante il quale l’Assessore regionale Vittorio Bugli ha comunicato l’adesione della Regione Toscana al progetto della Carta.

Il supporto della Regione ha costituito un grande traguardo per il progetto che ha trovato così una ulteriore spinta per proseguire nel suo scopo.


Milano Mondo. Migrazioni e coscienza dei territori (18 Novembre 2017)

Sergio Di Giorgi, critico cinematografico e sostenitore del progetto della Carta, è intervenuto per parlare della Carta ai partecipanti dell’iniziativa “Milano Mondo. Migrazioni e coscienza dei territori” – Conferenza e Stati Generali dell’immigrazione, svoltasi a Milano dal 17 al 20 novembre, promossa e organizzata dall’Assessorato alle Politiche sociali del Comune di Milano.

L’intervento ha avuto luogo nell’ambito del tavolo 3 della Conferenza (“Ragazzi del mondo: accoglienza e tutela dei “minori non accompagnati”) coordinato da Barbara Lucchesi (Comune di Milano) e Valentina Polizzi (Save The Children).


Fiera del Levante (Bari, 12 Settembre 2017)

La Fiera del Levante di Bari, in cui si incontrano le eccellenze italiane, ha riservato un prestigioso spazio di approfondimento alla discussione sul progetto che porterà “Verso una Carta Europea per i Diritti dei Minori Stranieri Non Accompagnati” (nell’ambito del progetto Famiglie in Fiera).
La forza del partenariato fra il mondo del sociale e le istituzioni politiche, concretamente attente all’universo sofferente dei minori non accompagnati, si è espressa in un meeting organizzato dal network barese Città dei Bimbi, presieduto dalla giornalista Elisa Forte.
Dal Mezzogiorno, luogo dove arrivano una moltitudine di migranti non accompagnati, fino al cuore dell’Europa, per coinvolgere i Comuni e le Città (d’Italia e oltre) e le organizzazioni della società civile nello sviluppo di una cultura attenta ai giovani che, senza differenza di colore, costruiranno il futuro europeista.

Sono intervenuti:

Giacomo Bassi – sindaco di San Gimignano

Adriano Scarpelli – presidente di Carretera Central, associazione di volontariato e cooperazione internazionale – Siena

Hanno partecipato:

Anna Vita Perrone – dirigente Teca del Mediterraneo

Antonio Decaro – presidente Anci nazionale

Francesca Bottalico – assessora al Welfare del Comune di Bari

Carlo Salvemini – sindaco di Lecce

Elena Gentile – europarlamentare PD, Rosa D’Adamo, europarlamentare M5S

Salvatore Negro – assessore al Welfare Regione Puglia


Parlamento Europeo (Bruxelles, 28 Giugno 2017)

La “Carta Europea di San Gimignano per i diritti dei minori stranieri non accompagnati“ è stata presentata presso il Parlamento Europeo, con una iniziativa promossa dall’On. Silvia Costa, in collaborazione con il Comune di San Gimignano e Carretera Central.

Programma dei lavori

  • Apertura dei lavori a cura dell’Onorevole Silvia Costa, Europarlamentare.
  • Proiezione del trailer del documentario “Lost Children. Thirty Thousand Minors Missing” di Chiara Sambuchi.

A coordinare la presentazione il giornalista e scrittore Luca Attanasio.

Sono intervenuti

  • Adriano Scarpelli, Presidente dell’associazione di volontariato Carretera Central
  • Giacomo Bassi, Sindaco di San Gimignano
  • On. Elly Schlein, Europarlamentare
  • On. Patrizia Toia, Capodelegazione del PD al Parlamento Europeo
  • On. Cécile Kyenge, Europarlamentare
  • Un Rappresentante dell’ ANCI ( Associazione Nazionale Comuni Italiani)
  • Rappresentanti dei partner del progetto

Nel corso dell’iniziativa sono state proposte le testimonianze di minori migranti e operatori del settore, prima delle conclusioni dell‘On. Costa.


NININ FESTIVAL (Borgo di Fosdinovo, 18-19 Giugno 2017)
BAMBINI DI TUTTO IL MONDO UNITECI!

Un dialogo a più voci tra un pediatra di base e artista, che ha scelto di dare un contributo alla costruzione di una nuova identità culturale aperta e solidale, e alcuni rappresentanti di ARCI Toscana, un’associazione che da sessant’anni è in prima linea contro il razzismo e la discriminazione.

Si è parlato di un ambulatorio dove si raccontano fiabe, di un circo sociale a favore dell’infanzia violata e dei lavori preparatori portati avanti dall’associazione Carretera Central per una Carta Europea per i diritti dei minori migranti, del diritto fondamentale alla felicità, il vero tema del Festival NININ.

Con Andrea Satta (pediatra di base e cantautore), Carla Cocilova (ARCI Toscana, responsabile Solidarietà internazionale) e Adriano Scarpelli (associazione Carretera Central)

Wbsite


INTERVENTO ALLA 47° EDIZIONE DI “Sguardi Altrove Film Festival” (Milano, 12-19 Marzo 2017)

Carretera Central ha portato la Carta alla 24° edizione di Sguardi Altrove Film Festival, in occasione dell’anteprima internazionale di “Lost Children. 30.000 minors missing” di Chiara Sambuchi. Adriano Scarpelli, presidente dell’associazione, è intervenuto ai dibattiti che si sono tenuti al termine delle proiezioni, ai quali hanno partecipato anche i rappresentanti di Amnesty International – Sezione Italia, Emergency, Save the Children, Oxam. È stato quindi presentato il progetto “La Carta di San Gimignano” e i passi che si stanno facendo per realizzarlo.

AUF DER FLUCHT. KINDER SPURLOS VERSCHWUNDEN          (LOST CHILDREN. THIRTY THOUSAND MINORS MISSING)

Sono migliaia. Bambini, ragazzi, adolescenti, tra i 9 e i 16 anni. Dall’inizio del 2014 almeno 200.000 minori migranti non accompagnati sono arrivati in Europa, dal Medio Oriente e dall’Africa, e attraversato il continente da soli, senza nessun adulto al loro fianco, facile preda per le organizzazioni criminali sia europee che dei loro stessi paesi d’origine. Secondo le autorità almeno 10.000 di loro sono semplicemente svaniti lungo la strada, ma altre stime parlano di una cifra anche tre volte superiore. Tra Italia, Germania, Inghilterra, Francia, come una vera inchiesta, il film va sulle loro tracce.

Sceneggiatura: Chiara Sambuchi

Produttore: Chiara Sambuchi

Produzione: LAVAFILM; in collaborazione con ZDF, Arte Cinema

Sezione: “Diritti Umani, Oggi”

CHIARA SAMBUCHI

Nata nel 1975 a Pesaro in Italia, ha studiato filosofia all’Università di Bologna, chitarra classica al Conservatorio di Pesaro e Giornalismo a Berlino. Ha lavorato come editor presso gli uffici RAI di Berlino e co-fondato la compagnia di produzione LAVAFILM. Ha diretto documentari e reportage per numerose emittenti come ARD, ARTE, RAI e History Channel. I suoi documentari Wrong Planet, Good Morning Africa e City of Women, Today, sono stati presentati nei maggiori festival mondiali


Verso la Carta Europea di San Gimignano per i diritti dei Minori Stranieri non Accompagnati (San Gimignano, 10-11 Dicembre 2016)

Programma dell’evento (qui)


XXII Edizione del MIA – Meeting Internazionale Antirazzista (Cecina Mare, 13-17 Luglio 2016)

17 luglio 2016 alle ore 12:00

Nell’ultima mattina del Meeting Internazionale Antirazzista di Cecina, Adriano Scarpelli – presidente di Carretera Central, l’associazione organizzatrice di Circomondo Festival – e Giacomo Bassi, sindaco del Comune di Comune di San Gimignano, insieme alla giornalista di Left Tiziana Barillà hanno presentato la “Carta di San Gimignano”. Tra le questioni emerse, la necessità di visto automatico europeo e dell’abbattimento delle barriere del sistema Dublino per i minori. Sono Intervenuti all’incontro come partner del progetto, Pietro Venè della Chiesa Valdese Fiorentina, Anna Brambilla dell’Asgi, l’esperto di Cooperazione Internazionale Attilio Aleotti.


Conferenza “La Condizione dei Minori Profughi in Italia e nel Mondo” (San Gimignano, 28 Gennaio 2016)

In occasione della Seconda Edizione del Festival Internazionale di circo Sociale “Circomondo”, tenutosi nei giorni 26, 27 e 28 Giugno 2015 a San Gimignano, si è svolta la conferenza dal titolo “La condizione dei minori profughi in Italia e nel mondo e le rotte delle migrazioni minorili”. La conferenza ha visto la partecipazione di importanti esperti nell’ambito della cooperazione internazionale, dei diritti dei minori insieme a esponenti del mondo del volontariato e della cultura. Il contributo lasciato dai relatori (Tiziana Barillà, Attilio Aleotti, Vincenzo Castelli , Chiara Sambuchi, Carla Cocilova, Tiziana Bianchini, Alessandro Sansoni, Pietro Venè, Anna Brambilla) ha dato il via a una importante riflessione, con l’idea di una “Carta dei diritti di San Gimignano per i minori migranti non accompagnati”.


2° CIRCOMONDO FESTIVAL (San Gimignano, 26-27-28 Giugno 2015)

Il prologo del percorso della Carta è proprio Circomondo festival internazionale di circo sociale con giovani artisti di tutto il mondo. La prima edizione del festival si era tenuta a Siena nel 2012, e la promotrice è Carretera Central, associazione di volontariato e cooperazione internazionale di Siena, insieme ad Arci Provinciale di Siena, col contributo della Tavola Valdese e in Partnership con Arci Nazionale, Arci Regionale, Consorzio Nazionale Nova. L’iniziativa nasce dall’esperienza che l’associazione ha maturato nell’intervento specifico sul Circo Sociale in Brasile, che ha portato negli anni a un’analisi approfondita del fenomeno del disagio giovanile, dello sfruttamento del lavoro minorile, della violenza sessuale, l’esclusione e la violazione dei diritti dell’infanzia dei “bambini di strada”. L’edizione del 2015 a San Gimignano era specificamente dedicata al fenomeno della migrazione minorile, e nel corso dei seminari è nata l’idea di un progetto sui diritti dei minori profughi e migranti non accompagnati.